Nuovi impianti Arborei

L’impianto è la fase cruciale per creare le premesse di una buona nutrizione ed un equilibrato sviluppo. Infatti, lo “scasso”, cioè le profonde lavorazioni che precedono l’impianto, permettono di far andare in profondità gli elementi meno mobili.

E’ necessario anzitutto fare un’analisi del terreno in cui si vuole impiantare un frutteto o una vite, per scegliere anche il portainnesto più adatto alle caratteristiche del terreno.

All’impianto, infatti, si cerca soprattutto di migliorare la fertilità e le caratteristiche generali del terreno, per cui non ci sono grandi differenze tra le diverse specie, che poi vanno trattate diversamente solo quando diventano produttive. Per questo, è fondamentale fare una fertilizzazione organica, che migliora molto le caratteristiche del terreno, con la sostanza organica che favorisce anche il radicamento.

L’azoto organico è importante perché favorirà un buon ingrossamento del tronco già dalle prime fasi. Non va mai messo il concime a diretto contatto con le radici, al fine di evitarne la bruciatura. L’Azoto deve essere dato in superficie, insieme a P e K, vicino la giovane pianta messa a dimora.

Allo scasso è necessario anche apportare abbondanti quantità zolfo, meglio tramite solfati.

Successivamente allo scasso, è importate un’ottimale periodo di allevamento, che riguarda i primi anni di vita, prima che le piante entrino realmente in produzione. Lo scopo, quindi, è di favorire lo sviluppo equilibrato delle piante.


Concimazione:

Nei primi 3-4 anni, 100 kg/ha di azoto e 50 kg/ha di fosforo, potassio e zolfo sono sufficienti per uno sviluppo equilibrato, meglio se in forma apportati con sostanza organica. Con concimi minerali, le dosi aumentano notevolmente.

In pre-impianto, intervenire al suolo con i concimi organici ed organo-minerali a base di AGROGEL®, gelatina idrolizzata per uso agricolo, ad alto contenuto di azoto e carbonio organici. L’azoto non è soggetto a perdite per lisciviazione e volatilizzazione, per cui questi concimi rispettano l’ambiente e riducono gli sprechi economici. La complessazione degli altri meso e microelementi alla matrice proteica consente una cessione progressiva e modulata, completamente naturale, che prolunga la disponibilità per le piante anche di fosforo, potassio, ferro, zolfo, limitando i fenomeni di immobilizzazione nel suolo.


Per via fogliare, intervenire con i concimi a base di GELAMIN® e biostimolanti di origine vegetale del programma VIRIDEM®. Matrici esclusive ottenute con processi esclusivi, l’idrolisi enzimatica e l’estrazione in CO2 Supercritica, che consentono di avere alti contenuti di azoto organico e di amminoacidi in forma prevalentemente levogira e di estrarre efficacemente le molecole ad azione biostimolante, come triacontanolo, vitamine, composti fenolici ed altre molecole bioattive. Gli amminoacidi, l’azoto e gli altri elementi assorbiti rapidamente, insieme ai composti ad azione biostimolante, favoriscono un’azione nutritiva e anti-stress. La stabilità delle matrici, la bassa salinità e il pH consentono la miscibilità con altri prodotti, anche fitofarmaci.

ILSA PER L'INDUSTRIA

 

Da sempre ILSA serve l’industria con materie prime naturali derivanti da processi industriali unici in grado di incrementare il potenziale e l’efficacia dei vostri fertilizzanti e biostimolanti. Con le soluzioni tailor-made o le materie prime di ILSA, crescono le opportunità per le industrie che puntano a formulare prodotti innovativi per distinguersi nel mercato.

SCOPRI DI PIU'

ilsa PER L'AGRICOLTURA

 

Biostimolanti e prodotti ad azione specifica, fertilizzanti organici ed organo minerali, solidi e liquidi, per l'agricoltura convenzionale e biologica, in grado di aumentare la qualità e le rese produttive, soddisfacendo al meglio le esigenze di agricoltori sempre più specializzati e rispettosi dell'ambiente.

SCOPRI DI PIU'


COSA PUOI COLTIVARE CON I PRODOTTI ILSA ?

Scegli la coltura di tuo interesse e scopri quali sono le soluzioni per la nutrizione e per la biostimolazione di ILSA.  

Registrandoti sul sito entrerai a far parte della community di ILSA a cui riserviamo la possibilità di consultare e scaricare tutta la documentazione di approfondimento altrimenti riservata, come dossier, schede prodotto, studi e relazioni, risultati di campi dimostrativi, e molto altro. Potrai inoltre richiedere piani di concimazione, anche ad hoc e scaricare quelli esistenti.

In Evidenza

LIFE BIOPOL: Attesi mercoledì i rappresentanti UE per la condivisione degli importanti risultati del progetto Ilsa, Codyeco, Università Cà Foscari, Dercosa ed Inpelsa

Lanciato nel 2015 e co-finanziato dalla EU nell’ambito del programma LIFE 2014-2020, LIFE BIOPOL ha dato prova di come sia possibile valorizzare sottoprodotti industriali, altrimenti destinati alla discarica, per formulare una chimica a basso impatto per il settore pelle...

Leggi tutto

ILSA al 22° Congresso Nazionale dedicato all’uva da tavola

Leggi tutto

I prodotti Ilsa sono quello che dicono di essere

Il laboratorio aziendale Ilsa totalizza risultati ineccepibili nelle prove interlaboratorio organizzate da UNICHIM, l’Associazione per l'Unificazione del Settore dell'Industria Chimica, a conferma dell’attendibilità dei parametri di analisi dei prodotti aziendali. Una sicurezza in più per gli agricoltori che scelgono Ilsa.

Leggi tutto

Il nuovo Regolamento Europeo sui fertilizzanti

ILSA racconta la sua esperienza di realizzazione dello studio di impronta ambientale di prodotto ( PEF) e di organizzazione (OEF. Il convegno vuole portare testimonianze di uso di questa metodologia...

Leggi tutto