Redazionali

Buono a Sapersi!
Colture ortive

26/11/2013

Uno degli aspetti più importanti della gestione agronomica delle colture ortive autunno-invernali è sicuramente la concimazione.

Sia in serra sia in pieno campo, cavoli, finocchio, insalate ed altre ortive da foglia (coltivate anche a ciclo continuo) possono trovarsi in situazioni particolari che limitano l’assorbimento di elementi nutritivi o riducono la loro assimilazione. Temperature troppo basse, scarsa illuminazione ed eccessiva piovosità, infatti, possono provocare stress che si ripercuotono sulla produzione finale, in termini di resa e di qualità.

Per limitare l’influenza negativa dei fattori ambientali, è necessario adottare una strategia che preveda una corretta concimazione di fondo al terreno, seguita da interventi mirati, in fertirrigazione e per via fogliare, al fine di apportare i nutrienti per le piante nei momenti in cui queste ne hanno maggiore bisogno.
Il modo migliore per ripristinare la fertilità del terreno consiste nell’apporto di concimi proteici, in grado di rilasciare in maniera graduale e costante l’azoto e gli altri elementi nutritivi “complessati” alla matrice. AGROGEL®, gelatina idrolizzata per uso agricolo, prodotta esclusivamente da ILSA, è proprio questo: una matrice proteica azotata, in cui l’azoto, il fosforo, il potassio e gli altri elementi vengono rilasciati alle piante dopo la degradazione delle proteine, attuata dai microrganismi utili del suolo.

Quindi, in maniera del tutto naturale, la pianta ha a disposizione, durante tutto il ciclo, i nutrienti di cui ha bisogno, senza il rischio di stress a causa di carenze o di eccesso immediato di azoto. Un solo intervento, in pre-semina o pre-trapianto, con Fertil, Gradualfos o Supercompless, a seconda della disponibilità di elementi nel suolo, consente quindi di sostenere la pianta per tutto il ciclo, o anche per due cicli brevi consecutivi.

Successivamente, la somministrazione per fertirrigazione o per via fogliare dei concimi ILSA a base di GELAMIN®, gelatina idrolizzata fluida, consente di fornire alle piante l’azoto e gli altri specifici elementi nei momenti precisi in cui ne hanno bisogno. Il segreto di GELAMIN® risiede nell’innovativo processo di estrazione enzimatica FCEH®, che permette di ottenere un prodotto altamente standardizzato, con bassa salinità e con funzioni sia nutritive che biostimolanti. Ciò consente alle piante di superare gli stress da basse temperature e sbalzi termici, non provocando, inoltre, stress da eccesso salino, uno dei nemici principali per le ortive.

Viene quindi garantito un equilibrio vegetativo ottimale, grazie all’alta percentuale di amminoacidi, presenti nella forma levogira (quindi biologicamente attiva), che stimolano il naturale metabolismo delle piante, favorendo l’aumento delle masse radicali ed il maggiore sviluppo vegetativo.

Ilsadrip Forte, Ilsactive Start e Ilsactive Finale per fertirrigazione, Ilsamin Boro, Ilsamin Calcio, Ilsamin CaMg, Fitocell e Ilsamin Multi per via fogliare, consentono quindi di unire, all’azione nutritiva, un’attività biostimolante sul metabolismo delle piante, che le protegge ancora una volta da rischi di stress.

L’ulteriore contributo al raggiungimento di alte rese e qualità, senza problemi, è dato da IlsaC-on, uno dei biostimolanti di produzione ILSA.

IlsaC-on, in particolare, agisce a livello fisiologico, stimolando gli enzimi del ciclo dell’azoto. Quegli enzimi che agevolano la trasformazione dei nitrati in amminoacidi e la cui attività è resa più difficile, in questo periodo, a causa delle ridotte ore di luce. L’applicazione, per via fogliare, di questo biostimolante completamente vegetale permette di accelerare questo processo prevenendo così l’accumulo eccessivo di nitrati nelle foglie, senza dover limitare le dosi di azoto.
Con le soluzioni ILSA si ottengono rese più alte e assolutamente adatte alle esigenze del mercato, perché Ilsa significa garanzia di produzione e di qualità commerciale.