Redazionali

Buono a Sapersi!
I biostimolanti VIRIDEM® di ILSA funzionano e si vede!

25/07/2016

Per vedere subito i risultati in campo, vai alla fine dell'articolo.

 

VIRIDEM®, dalle piante… per le piante!

Questo slogan racchiude tutto l’impegno di ILSA, in termini di investimenti, ricerca e sperimentazione, per fornire agli agricoltori prodotti naturali che aiutino le colture a produrre di più e meglio.

 

Proprio dall’osservazione delle piante, dei loro meccanismi naturali di vita e sopravvivenza, è cominciato il lungo percorso dei tecnici e ricercatori ILSA che ha portato ad avere ricette specifiche per ciascuna esigenza delle piante, a partire dalla radicazione, sviluppo vegetativo e fotosintesi, aumento della fioritura e dell’allegagione, riduzione di stress ambientali, aumento del calibro e della colorazione dei frutti, limitando possibili malformazioni e marcescenze, fino all’aumento della vita in post-raccolta.

Sostanze di origine vegetale, che alcune piante producono naturalmente attraverso vari processi metabolici, che, estratte in maniera efficace, possono essere somministrate a basse dosi sulle colture di interesse agronomico, al fine di aumentare il rendimento ad ettaro ed i parametri di qualità richiesti dal mercato.

 

Triacontanolo, betaine, flavonoidi e altre sostanze fenoliche, amminoacidi, vitamine, estratti di alghe e lieviti, solo per citarne alcuni, sono gli ingredienti con spiccata azione biostimolante presenti nei nuovi prodotti ILSA del Programma VIRIDEM®. Un programma che parte dall’individuazione delle esigenze delle piante (e degli agricoltori in particolare) e che, attraverso l’individuazione dei processi migliori di estrazione e la selezione di efficacia di migliaia di prototipi, ha già portato al lancio di più di 20 prodotti ad azione specifica.

 

Altro segreto alla base del successo di VIRIDEM, infatti, sono proprio i processi di estrazione a basso impatto ambientale. ILSA estrae i suoi ingredienti attraverso processi di idrolisi enzimatica (FCEH®) e di estrazione in CO2 supercritica (SFE®), altamente tecnologici e brevettati dall’azienda (ILSA, infatti, è l’unica azienda al mondo di fertilizzanti e biostimolanti che adotta la tecnologia di estrazione in CO2 supercritica), che permettono di ottenere alte concentrazioni di queste sostanze, senza denaturarle e quindi pregiudicandone il funzionamento. 

 

Gli agricoltori che, già dalle prime fasi vegetative dell’annata in corso, hanno dato fiducia all’azienda italiana sono stati ripagati dagli ottimi risultati ottenuti. Nonostante un’annata molto difficile dal punto di vista climatico, i biostimolanti VIRIDEM® applicati su drupacee, vite (da vino e da tavola), orticole, hanno soddisfatto le esigenze specifiche degli agricoltori.

 

Di seguito riportiamo, in maniera sintetica, solo alcuni degli importanti risultati finora conseguiti.

 

Ciliegio

In un’annata caratterizzata da svariati problemi dovuti a repentini ritorni di freddo, che hanno causato spaccature sui frutti delle varietà precoci e mancate allegagioni sulle varietà più tardive, le applicazioni di ILSANOBREAKILSAFORMA e ILSAKOLORADO hanno consentito un aumento della pezzatura delle ciliegie, una riduzione del cracking ed una più evidente uniformità di maturazione e colorazione, rispetto ai campi non trattati.

Cassano Murge (BA): le applicazioni fogliari di ILSANOBREAK  e ILSAFORMA su varietà precoci (Bigarreau nella foto) hanno favorito una buona pezzatura dei frutti, limitando gli scarti dovuti al cracking (20%), che in molte coltivazioni della provincia di Bari hanno superato il 50%.

Cassano Murge (BA): le applicazioni di ILSAGIRMA  (in fertirrigazione) e ILSAVEGETUS  (fogliare) hanno consentito un netto aumento della percentuale di allegagione per le varietà tardive (Ferrovia nella foto) e, quindi, di ciliegie raccolte.

Cassano Murge (BA): le applicazioni fogliari di ILSAFORMA e ILSAKOLORADO hanno consentito una pezzature delle ciliegie (var. Ferrovia) più uniforme e spostata verso calibri maggiori (> 28), rispetto ai campi non trattati. Inoltre, hanno permesso una colorazione ed una maturazione contemporanea, che ha ridotto i tempi e le spese di raccolta, a differenza di molte altre zone della provincia.

Albicocco
Anche per quest’altra drupacea, la primavera anomala ha reso difficili le fasi iniziali di ripresa vegetativa, fino all’allegagione, con conseguente riduzione della qualità finale, un po’ dappertutto. Le applicazioni di ILSAVIVIDA, ILSAFORMA e ILSAKOLORADO hanno però dato grandi risultati sia dal punto di vista di vigore vegetativo sia dal punto di vista produttivo.

Metaponto (MT): due sole applicazioni fogliari di ILSAVIVIDA su var. Tsunami hanno favorito uno sviluppo migliore
della vegetazione ed un colore verde più intenso, che significa maggiore attività fotosintetica.

Uva da tavola
Le applicazioni di ILSAVIVIDA e ILSAFORMA (insieme a FITOCELL) nella fase di allungamento del rachide hanno dato i risultati sperati, migliori rispetto a tendoni in cui sono stati utilizzati anche ormoni di sintesi. Si attendono ancora i risultati in termini di pezzatura finale, ma si è già raggiunta una buona premessa verso quest’altro obiettivo.

Rutigliano (BA): le applicazioni di ILSAVIVIDA eILSAFORMA hanno favorito una maggiore lunghezza del rachide
che, nei primi giorni di giugno, risultava mediamente di 27 cm per la tesi Ilsa rispetto ai 21 cm del testimone.

Pomodoro

In Sicilia, in occasione delle ultime raccolte in serra di maggio, è stato possibile apprezzare l’azione di ILSAFORMA e ILSAKOLORADO  sull’aumento della pezzatura e sulla maggiore contemporaneità di colorazione e maturazione.

Vittoria (RG): le applicazioni di ILSASTIM+, aggiunto per via radicale ai primi interventi in fertirrigazione

post-trapianto, hanno favorito uno sviluppo molto più accentuato dell’apparato radicale.

Lattuga

Su lattuga, ILSASTIMSET (in fertirrigazione) e ILSARODDER (per via fogliare) sono stati testati al fine di valutare l’effetto starter sulle prime fasi vegetative. I risultati parlano chiaro: un colore verde più intenso ed un maggiore vigore vegetativo hanno portato ad una qualità finale molto più elevata del testimone.