Redazionali

Buono a Sapersi!
Ilsactigreen Start, per una partenza sprint dei cereali

22/09/2016

Si chiama Ilsactigreen Start l’ultimo prodotto speciale di ILSA per la concimazione al suolo. Chi si appresta a seminare frumento o altri cereali autunno-vernini, ma anche chi lo farà in primavera per riso e mais, sa bene che partire nel modo migliore è fondamentale. L’annata appena trascorsa, che si porta ancora dietro le conseguenze di un prezzo del frumento che, sicuramente, non onora il duro lavoro dei cerealicoltori, ha lasciato dei segnali molto chiari. 


Anzitutto sarà necessario puntare sull’aumento della resa finale: un maggior numero di quintali raccolti ad ettaro può, infatti, compensare le oscillazioni imprevedibili dei prezzi. Inoltre, l’andamento stagionale, caratterizzato da un inverno troppo mite e un inizio di primavera più freddo e molto piovoso, ha provocato non pochi problemi di efficienza dei normali concimi utilizzati su grano. Molto azoto somministrato è stato dilavato, lasciando le piante in deficit di azoto e provocando ingiallimenti e crescite stentate. Inoltre, il rischio di non poter entrare più nei campi per le operazioni primaverili rende ancor più indispensabile partire col piede giusto. Per questo ILSA, che conosce bene le esigenze delle piante e dei cerealicoltori, ha ideato un concime che predispone le piante di cereali ad una buona radicazione e sviluppo vegetativo già nelle prime fasi, creando le basi per un’alta resa finale. Confronto tra piantine di riso (var. Arborio) concimate alla semina con Ilsactigreen Start Microgranulare (30 kg/ha) e piantine concimate con perfosfato d’ossa e fosfato biammonico.


Ilsactigreen Start, fertilizzante organo-minerale NP ad effetto starter, è formulato a partire dalle due matrici di produzione esclusiva ILSA, Gelamin® e Agrogel®, gelatine idrolizzate per uso agricolo, con spiccata azione nutritiva, di stimolo della germinazione, sviluppo delle radici avventizie e accrescimento vegetativo. Studiato per le esigenze dei cereali, ma adatto alla fertilizzazione anche di colture orticole, frutticole, industriali, aree verdi, e coltivazioni floreali, Ilsactigreen Start, nelle sue due formulazioni, granulare e microgranulare, ha una serie di vantaggi che gli sono riconosciuti anche dai competitori:

  • Azoto e carbonio organici: alti contenuti difficili da trovare in altri NP starter granulari in commercio, che permettono di migliorare la fertilità del terreno limitando anche fenomeni di perdite per lisciviazione dell’azoto e retrogradazione del fosforo
  • Fosforo solubile: non retrogradabile e tutto solubile in acqua, per cui completamente disponibile per le piante. Grazie anche alla presenza di sostanza organica, si limitano i problemi di assorbimento per le piante, che in genere, pur essendoci fosforo nel terreno, non possono assorbirlo a causa della sua retrogradazione in forme non disponibili
  • Coformulante da idrolisi enzimatica: amminoacidi e peptidi che hanno un’azione biostimolante sullo sviluppo dell’apparato radicale e di supporto dell’assorbimento di macro e microelementi. Infatti, gli amminoacidi svolgono un’azione veicolante del fosforo all’interno del seme, favorendone la germinazione e lo sviluppo della radichetta
  • Processo di produzione: i granuli di Ilsactigreen Start, nelle formulazioni granulare (1,5-2,8 mm) e microgranulare (0,5-1 mm), sono realizzati con una tecnologia specifica di granulazione a freddo, che assicura l’integrità dei granuli e la bassa umidità, che così prolungano al massimo la loro disponibilità nel suolo.

A fianco un confronto tra piante di frumento duro (var. Atoris), in fase di levata, in cui è stato usato Ilsactigreen Start Granulare alla semina. E’ evidente la differenza di lunghezza delle radici e lo sviluppo maggiore dell’intera pianta, a confronto con il testimone in cui sono stati usati semplici concimi minerali.



La particolare formulazione consente l’applicazione di Ilsactigreen Start sia direttamente con la tramoggia, oppure con seminatrici dotate di appositi distributori che canalizzano il concime nel solco di semina. Distribuito in maniera localizzata, Ilsactigreen Start comincia da subito la sua azione favorendo una maggiore radicazione della pianta, una migliore partenza ed una massima efficienza dell'utilizzo del fosforo, senza pericolo di perdite, sprechi economici e dispersioni nell’ambiente. In breve, una partenza sprint e una coltura senza problemi per i primi mesi! Ed i risultati si vedono già in post-emergenza: chi ha già usato Ilsactigreen Start nella stagione passata si è accorto delle differenze. Le piantine concimate con Ilsactigreen Start hanno una marcia in più rispetto alle altre, marcia che mantengono durante tutto il ciclo, fino alla raccolta.

A fianco un confronto tra piantine di mais allo stesso stadio fenologico, quella a sinistra concimata alla semina con Ilsactigreen Start Microgranulare (30 kg/ha) e quella a destra con un competitor starter minerale NP 11.42 con rame e zinco (45 kg/ha)