Redazionali

Buono a Sapersi!
Quanto contano i processi per la qualità dei prodotti organici a base di Collagene?

28/02/2018

Che cos’è il collagene?

Il collagene è una glicoproteina fibrosa che si trova nel tessuto connettivo ed è caratterizzata da un’alta resistenza alle forze di stiramento. Sono stati identificati circa 42 tipi di collagene, ogni tipo ha una sua particolare localizzazione nell’organismo. Il più importante per uso agricolo è il collagene di tipo I che si trova nell’epidermide delle vacche. Questo tipo di collagene risulta ricco di tre amminoacidi: Glicina, Prolina ed Idrossiprolina che sono le proteine che contaddistinguono e identificano la loro origine.

Processi di idrolisi ILSA:

ILSA, per la produzione dei suoi fertilizzanti e Biostimolanti utilizza il collagene di tipo I derivante dalle lavorazioni del settore conciario. In particolare, per le sue produzioni, utilizza specificatamente una frazione della lavorazione della pelle chiamata “wet blue” che è considerato un “end point” esente da qualsiasi dichiarazione sanitaria proprio perché secondo il regolamento CE 1069/2009 è privo di qualsiasi rischio sanitario per l’uomo e per gli animali. Per ottenere e preservare le molecole organiche presenti nel collagene, senza alterare le loro caratteristiche fisico-chimiche, ILSA mediante due specifici ed esclusivi processi, di idrolisi termo-barica e di idrolisi enzimatica, denominati FCH® e FCEH® è in grado di idrolizzare questa proteina e ottenere nutrienti e fitostimolanti per le piante.

Matrici organiche derivanti da FCH®  FCEH®:

Dal processo di idrolisi termobarica FCH® si ottiene una Gelatina idrolizzata per uso agricolo denominata “AGROGEL®”. Questa è la prima matrice organica di cui è specificato anche il metodo ufficiale di identificazione, a garanzia della qualità della materia prima e inserito nella nomenclatura della normativa vigente sin dal 2007. Oggi solo ILSA nel mondo è in grado di produrre la Gelatina idrolizzata per uso agricolo. AGROGEL® si differenzia dalle matrici organiche presenti sul mercato per la presenza di azoto organico, carbonio organico, peptidi e polipeptidi che vengono decomposti secondo un meccanismo naturale dai micro organismi del terreno che li rendono progressivamente e completamente disponibili per le piante. Si differenzia completamente dai normali prodotti organici che sono altresì ottenuti medianti processi termici tradizionali che non consentono successivamente di determinare la percentuale biodisponibile degli elementi dichiarati.

Il processo di idrolisi enzimatica FCEH® è un processo totalmente controllato, caratterizzato dall’impiego soltanto di enzimi (specifici e selettivi), da basse temperature e da pH controllato, e per tale motivo questo processo viene chiamato “gentil process”. Da questo processo si produce una Gelatina fluida idrolizzata per uso agricolo denominata “GELAMIN®”, ricca di azoto organico, carbonio organico, peptidi ed amminoacidi liberi in forma levogira, l’unica riconosciuta dalle piante. Tali elementi sono caratterizzati da un’alta assimilabilità e da un’azione nutritiva e stimolante per la crescita e l’equilibrio vegeto-produttivo delle piante. GELAMIN® si distingue, rispetto alle altre matrici organiche presenti sul mercato, per la presenza degli amminoacidi in forma levogira (e non destrogira), per l’alta stabilità chimico-fisica nel tempo, per la bassa salinità, per l’assenza di odori e di residui e per l’assoluta miscibilità con tutti i prodotti presenti sul mercato (agrofarmaci, fertilizzanti, ecc.).

Agricoltura Bio:

Tutti i formulati organici ILSA sia solidi che liquidi che contengono AGROGEL® e GELAMIN® sono ammessi in agricoltura biologica. I prodotti a base di AGROGEL® e di GELAMIN® sono molto efficienti e garantiscono grande efficacia agronomica.

Visita il nostro sito www.ilsagroup.com e scopri la gamma dei fertilizzanti e dei biostimolanti a base di AGROGEL® e di GELAMIN®.