Redazionali

Ilsamin Boro e Ilsavegetus, per ottimizzare le fasi di fioritura e allegagione

29/05/2018

“Chi allega, raccoglie” è una rivisitazione in chiave viticola del detto popolare che tutti conosciamo. Una regolare fioritura e un’alta percentuale di allegagione consentono non solo una maggiore resa finale ma anche una conformazione dei grappoli più regolare, aspetto importante per le operazioni di raccolta. Se a ciò aggiungiamo la minore incidenza di acinellatura e di stress causati da agenti esterni, capiamo come queste fasi siano importanti anche per la qualità del mosto.




E' importante, quindi, aiutare la pianta applicando gli elementi e i composti che, a livello isiologico, agiscono positivamente in queste fasi. Con due sole applicazioni fogliari, la prima al 20% di fiori aperti e l’altra a fioritura completa, Ilsamin Boro e Ilsavegetus, combinazione proposta da Ilsa e ormai consolidata da anni, ottimizzano le fasi di fioritura e allegagione. Il primo è un concime a base di Gelamin® (gelatina idrolizzata fluida per uso agricolo, ottenuta da idrolisi enzimatica), per cui ad alto contenuto di amminoacidi, e boro etanolammina, la forma di boro più assimilabile dalla pianta.






Ilsavegetus
è un biostimolante vegetale a base di idrolizzato enzimatico di Fabaceae, in cui il triacontanolo naturale, le sostanze fenoliche e altri estratti vegetali svolgono un ruolo di regolazione del processo di allegagione e proteggono la vite da stress esterni, pericolosi proprio in questa fase. Le caratteristiche naturali e fisiche (perfetta solubilità in acqua, basso pH e conducibilità) delle componenti rendono questi due prodotti consentiti anche in agricoltura biologica e perfettamente miscibili con altri formulati commerciali.